Assalto alla Cgil di Roma, arrestato Nicola Franzoni, leader del Partito “Fronte di Liberazione Nazionale”

04/22/2022 0 Di bm4h8c43

Insieme a lui altri quattro destinatari di misure cautelari. Disposti obbligo di presentazione e di dimora.

Questa mattina altri arresti, che si aggiungono alle 25 misure cautelari gia’ eseguite in passato, riguardo l’assalto alla Cgil di Roma del 9 ottobre 2021. Ora sono cinque le persone coinvolte nel blitz della Digos di Roma, su richiesta della Procura e, tra loro, spicca il nome di Nicola Franzoni, leader del movimento no-vax di Marina di Carrara, ora in custodia cautelare in carcere.

Di seguito il video delle nostre riprese alla manifestazione no green-pass di Piazza del Popolo a Roma, del 9 ottobre 2021

https://youtu.be/xAzf_ilxAxk
https://youtu.be/su4SODGKJO0

Secondo il pm Gianfederica Dito, le misure cautelari si sono rese necessarie nei confronti di Franzoni, nonostante siano passati diversi mesi dalla manifestazione, oltre che per l’accusa di devastazione e saccheggio aggravato, anche per resistenza a pubblico ufficiale aggravata. Inoltre sono contestate anche l’ instigazione a disobbedire alle leggi e la violazione della misura di prevenzione del divieto di ritorno nel Comune di Roma.

Nicola Franzoni con Giuliano Castellino, leader di Forza Nuova, il 9 ottobre scorso

Le misure cautelari sono arrivate a seguito dell’attivita’ investigativa della Digos che, con l’ausilio del locale Gabinetto di Polizia Scientifica, ha raccolto, attraverso la visione dei filmati raccolti in diversi ambiti, inconfutabili indizi di colpevolezza nei confronti dell’indagato. Per glia altri quattro indagati, tra cui un soggetto vicino al movimento di estrema destra Forza Nuova e appartenente al gruppo ultras juventino “Antichi Valori”, è stato disposto l’obbligo di dimora presso il comune di appartenenza.

Nicola Franzoni ,imprenditore e leader del partito politico Fronte di Liberazione Nazionale, originario di Lerici, in provincia di La Spezia, è proprietario del “Caffè Giardino” a Marina di Carrara dove noi di Samu-News siamo andati a trovarlo il giorno 24 febbraio 2022 per una brave intervista, di seguito il link.

Franzoni ha gia’ collezionato numerose denunce per le sue prese di posizione contro i vaccini e in particolare contro l’obbligo del green pass. Franzoni ha partecipato attivamente anche a diverse manifestazioni indette dai No Vax a Roma in violazione del Daspo disposto per lui. Nei mesi scorsi ha dato il via ad una campagna sui social media, utilizzando diversi profili Facebook, possiede anche un canale Telegram che attualmente conta quindicimila utenti, da cui fa partire i suoi video e dirette parlando di Covid, vaccini e guerra in Ucraina. Dopo lo scoppio del conflitto si è schierato apertamente con Vladimir Putin: “Sono con lui perchè è un nazionalista”, definendo Zelensky “Burattino della Nato”.

L’avvocato Fabio Massimo Nicosia, nel suo ultimo comunicato apparso oggi pomeriggio sul canale Telegram, fa presente che ,come presidente e avvocato di Nicola Franzoni, ritiene di dover leggere prima i capi di imputazione, che dovrebbero arrivare nella giornata di domani. In seguito ci sara’ un altro comunicato stampa.