Vittoria di Emmanuel Macròn alle elezioni presidenziali in Francia

04/25/2022 0 Di Samu

Macron si è riaffermato alla Presidenza con il 58,55% dei voti, terzo titolare dell’Eliseo ottiene la riconferma. La leader della destra Marine Le Pen sconfitta, arriva al 41,5% ma perde ancora al ballottaggio. Alto l’astensionismo ai seggi elettorali, stimato al 28%. I partiti si preparano alle elezioni legislative di giugno, l’opposizione spera nella rivincita.

La candidata Le Pen ha raggiunto il 41,5% rispetto al 34% del 2017. Riconosce la sconfitta, assicurando di non aver alcun risentimento né rancore, anzi dichiarandosi soddisfatta nonostante le due settimane di maltrattamenti tra il primo e il secondo turno. “Questo dato per me è una vittoria eclatante, il Paese non si fida dell’ Unione Europea, non è finita, tra poche settimane ci saranno le elezioni legislative”. Marine Le Pen inoltre dichiara “Il risultato del ballottaggio alle presidenziali, che ha incoronato Emmanuel Macron, costituisce la testimonianza di una grande sfiducia del popolo francese”, promettendo di continuare il suo impegno per la Francia e i francesi.

Il discorso di Marine Le Pen post-elettorale rilasciato a BFM TV di Parigi

Questa sera il Capo dello Stato è arrivato al campo di Marte di Parigi con sua moglie Brigitte, accompagnato dalle note della nona sinfonia di Beethoven, inno europeo, atteso da migliaia di sostenitori che sventolano bandiere francesi ed europee. Alle spalle la Tour Eiffel lampeggiante, il monumento piu’ simbolico del Paese, facendo cornice ad uno spettacolo impattante.

Nel link di seguito i festeggiamenti a campo di Marte dell’elezione del Presidente.

Macron ha esordito dicendo “Dopo 5 anni di trasformazione, di ore felici e difficili, di crisi straordinarie, oggi 24 aprile, una maggioranza di noi ha scelto di darmi fiducia per essere Presidente del nostro Paese per i prossimi 5 anni”. Poi ha osservato: “So che molti nostri concittadini hanno votato oggi per me, non per sostenere le mie idee, ma per fermare quelle dell’estrema destra. Voglio ringraziarli. Questo voto mi obbliga per gli anni a venire.” Infine Macron ha aggiunto “il silenzio degli astenuti è l’espressione di un rifiuto di scegliere, al quale noi dobbiamo dare una risposta”.

Macron si è poi rivolto agli elettori di Le Pen :“So che numerosi nostri concittadini hanno scelto oggi l’estrema destra e la rabbia e i disaccordi che li hanno portati a scegliere questo progetto devono anche avere una risposta. Ne assumo la responsabilita’”.

Il suo discorso è durato circa 10 minuti davanti alle televisioni di tutto il mondo e si è concluso con l’inno nazionale, la marsigliese e prima di congedarsi, Macron ha salutato i membri del governo presenti e tanti altri sostenitori. Emmanuel Macron, con il secondo mandato presidenziale, entra in una ristrettissima cerchia di presidenti francesi rieletti due volte consecutive, il primo Charles de Gaulle e il secondo Francois Mitterrand.

Subito dopo il risultato elettorale, in molte citta’ della Francia, tra cui Rennes, Tolosa e Lione, si sono verificate proteste.

https://www.youtube.com/watch?v=1xRhGciezuE
Prime proteste a Rennes, subito dopo il risultato elettorale.
Polizia schierata a Parigi
Cassonetti incendiati a Parigi
Gas lacrimogeni a Lione
Roghi a Tolosa

In tarda notte, gli scontri si sono intensificati e a Parigi i poliziotti aprono il fuoco dopo il rifiuto di fermarsi all’alt : 2 morti da confermare.

Potrebbe sembrare che i risultati elettorali non coincidano con il consenso popolare. Personaggi politici che continuano ad attuare una politica “distante” dalle esigenze dei cittadini portando comunque avanti il loro programma dell’agenda mondiale. Nonostante il malcontento popolare, riescono comunque a vincere le elezioni. Probabilmente le manifestazioni di protesta non cesseranno qui, ne vedremo delle belle!