Vi spiego perché chi cerca di fare vera contro informazione viene censurato!

12/31/2022 0 Di Samu

Sto vedendo sempre più spesso canali YouTube che si occupano di pseudo contro informazione che aumentano a dismisura il numero delle visualizzazioni e degli iscritti ai propri canali, nonostante ci sia una forte censura soprattutto verso la contro informazione.

E’ da qualche anno che io sto provando a far crescere il mio canale YouTube cercando di divulgare informazioni, parlando di politica, di fatti di cronaca, cercando di anticipare gli eventi. E proprio questo anticipare gli eventi da’ chiaramente fastidio a qualcuno e chi, come me fa questo, si ritrova il canale puntualmente bloccato dagli shadow banning.

Questa tecnica di censura prevede che a molti iscritti al canale non arrivi la notifica di un nuovo video, vengono tolti i like, cancellate alcune iscrizioni o limitate le visualizzazioni dei contenuti. Lo shadow banning é molto nascosto e occorre fare molta attenzione per notarlo (“shadow banning” significa appunto, divieto nell’ombra).

Secondo voi qual’ é il motivo per cui gli Shadow banking (coloro che si occupano del controllo dei contenuti multimediali) fanno crescere i canali della pseudo contro informazione o “informazione del dissenso controllata”, mentre altri vengono censurati, senza nemmeno violare alcuna norma di comportamento?

Qui entra in gioco il ruolo dei servizi segreti, nel nostro caso italiani, che lavorano per il governo attualmente in carica in Italia, quindi se uno YouTuber o un creator dà fastidio o parla di certi eventi che possono contrastare il pensiero del governo attuale, si viene richiamati con degli strike o censurati. I servizi segreti governativi fanno passare sui giornali e social network solo le notizie che possono servire e far comodo al governo in carica, il resto deve essere bloccato.

I cosiddetti canali che si reputano di fare vera controinformazione, in realtà sono controllati e appoggiati da fact-checker o da personaggi che lavorano sui social network, indi per cui non vengono mai censurati e possono dire tutto ciò che vogliono.

Il mio canale si chiama “Samu-News Informazione Libera”, ma ad oggi, dire che l’informazione sui social sia libera, é un’utopia!!

Samu-News.