Il discorso di fine anno del Presidente Mattarella, conferma ciò che ho sempre detto!

01/05/2023 0 Di Samu

Il discorso di fine anno del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, non ha fatto altro che confermare il proseguimento di un’ Agenda di cui ho ampiamente parlato nei miei video precedenti.

Avevo detto che continueranno a sviluppare il Green, a sostenere le politiche euro-atlantiste, a dettarci certi sistemi di vita e a volerli imporre a tutti. Il discorso del Presidente conferma il pieno sostegno alla scienza, e tutti noi abbiamo visto ciò che la scienza é stata capace di creare in questi ultimi tre anni.

Si é parlato di un cambiamento significativo a livello lavorativo verso la digitalizzazione: ciò significa che piccole e medie imprese dovranno convergere il lavoro in digitale, e chi non sarà in grado di adeguarsi, chiuderà.

Questi i punti essenziali del sermone di fine anno di Mattarella, obiettivi già previsti dall’ Agenda che continueranno a sponsorizzare creando campagne di sensibilizzazione attraverso i giovani di ultima generazione. Come avete già potuto vedere in quest’ultimo periodo, vi sono gruppi di giovani che protestano “imbrattando” edifici o opere d’arte, sono coloro che fanno parte di organizzazioni governative con lo scopo di influenzare le menti delle persone sul problema ambientale e del cambio climatico. Questo si chiama “indottrinamento verso il nuovo mondo”, quel nuovo mondo che l’Agenda ha deciso di creare, anche se alla maggior parte di noi questo non piace.

Questo é un punto chiave, ci troviamo di fronte ad un bivio: accettare l’idea che viene imposta o rifiutarla a priori. Noi abbiamo un grande potere, molto più forte di quello che pensiamo e quindi possiamo in qualche modo dire la nostra, opponendoci ad un nuovo mondo che va nella direzione delle multinazionali, del potere globalista e della robotica.

I nostri politici e i governi che parlano tanto di “cambiamento”….se tanto deve esserci questo cambiamento, io penso che debba essere su tutte le fasce della popolazione, a cominciare proprio da loro, dai palazzi del potere. Iniziamo a togliere benefici a chi ha dimostrato che non merita!

Il primo cambiamento dobbiamo chiederlo a loro, siamo uniti, il nuovo anno l’affronteremo positivamente perché siamo molto più consapevoli e loro lo sanno e dà fastidio. La consapevolezza alla fine prenderà il sopravvento e questo, secondo me, sarà la nostra più grande potenza, la nostra vittoria del nuovo anno che é appena cominciato.

Samu-News.